• internationaltourff

Sabato 8 Ottobre ore 10:00 - Convegno e Premiazione del Concorso Articolo 2 a cura di APIDGE


Ore 10:30 Convegno e Premiazione del Concorso Articolo 2 “L’istruzione per il rispetto della persona umana e dei suoi diritti fondamentali” a cura dell’Associazione APIDGE.

Registrazione dei partecipanti e indirizzi di saluto: Gaetano D’Angelo (Responsabile Apidge Lazio) e Piero Pacchiarotti (Presidente ITFF Civitavecchia) con Ernesto Tedesco (Sindaco di Civitavecchia), conduce Paolo Ciri (giornalista, coordinatore APIDGE Umbria)

Ore 10:45 “Diritti e doveri di Solidarietà” Marta Cerioni, Diritto Pubblico, Università Politecnica delle Marche

Ore 11:00 Associazionismo e volontariato: esperienze sull'uomo (Massimo Magnano, Comunità di S. Egidio) e sull'ambiente (Pina Cutolo, Italia Nostra)

Ore 11:40 “Solidarietà, Educazione Civica e Costituzione” Michele Corradi Istituto “F. Bertazzoni”, Suzzara

Ore 12:00 “Studio e Solidarietà”, Pietrina Soprano Istituto “A. Celletti, Formia

L'opinione di Diego Palma (Direttore di “La Voce della Scuola”)

Ore 12.20 “Laboratorio didattico di solidarietà”

Vetrina dei migliori video della Sezione dell’International Tour Film Festival 2022 dedicata all’Articolo 2 della Costituzione Italiana.

Ore 13.20 Proclamazione dei vincitori della Sezione Scuola dell’XI^ edizione dell’International Tour Film Festival. Intervista ai protagonisti, menzioni, consegna dei premi.

Conclusioni a cura di Ezio Sina (Presidente Apidge) e Piero Pacchiarotti (Presidente ITFF)



I video finalisti



E andiamo (Libano, 2022, 4 minuti)

Regia di Ali Bitar

Scuola di Sarba-Nabatieh, Sarba, Libano


Un gruppo di bambini in un ambiente, che incarnano immagini espressive della loro realtà e dei problemi di cui soffrono. Si incontrano, a un certo momento, in modo che le loro reazioni e la sofferenza patita si intersechino per trasmettere gli effetti più rilevanti della privazione e del mancato accesso ai loro diritti nella loro società.



Che mitica notte! (Francia, 2022, 11 minuti)

Regia di Maria Grazia Coccia

Liceo internazionale di Saint-Germain-en-Laye, Saint-Germain-en-Laye, Francia

Una studentessa si addormenta nella biblioteca della scuola dove stava studiando i classici. Si ritrova nella compagnia di Omero, Circe e Penelope. Le due donne rimproverano il loro autore di averle condannate per sempre nei rispettivi ruoli di strega e di angelo del focolare. Mentre Omero cerca di difendersi dalle loro accuse fa ingresso Virgilio, il cantore del mitico profugo di guerra, Enea.



Maschi in parità (Italia, 2022, 3 minuti)

Regia di Rita Raucci

ITIS - Liceo Scientifico F.Giordani, Caserta (CE)

L'autenticità degli individui deve essere rispettata a partire dal riconoscimento di pregiudizi e aspettative sociali che creano delle "gabbie" delle quali gli individui stessi non riescono facilmente a liberarsene, diventando elementi che determinano un ordine sociale deleterio per ciascun genere. Anche gli uomini, non solo le donne, devono essere coinvolti attivamente in un cambiamento culturale che consenta di modificare in maniera evolutiva, la struttura sociale che, ancora oggi, li "disegna" come antagonisti "forti" al genere femminile "debole". Il video mette in discussione i presupposti di questo "disegno", rappresentando una prospettiva che consenta di inquadrare il "genere" oltre le sovrastrutture culturali e sociali, cogliendo l'essenza della persona e accettandola per quella che è.



Rivoluzione nel mondo delle favole - percorso di sensibilizzazione su violenza e stereotipi di genere (Italia, 2022, 12 minuti)

Regia di Teofila Fazio

Liceo Eugenio Montale, Pontedera (PI)

Questo film prende spunto dal percorso “nella tela del ragno”su stereotipi e violenza di genere in linea con l’obiettivo 5 dell’Agenda 2030, utilizzato come PCTOed .educazione civica. Nelle favole, i protagonisti rappresentano simboli e ruoli culturali, pertanto sono adatti a far riflettere i bambini della scuola primaria sugli stereotipi di genere. Nel mondo delle favole, Biancaneve si distingue per l'intelligenza, non si veste con il classico abito, ribalta i ruoli e salva il principe. Nella seconda parte del film, riflessioni sulla definizione di “donna”, specificano come le parole veicolino pensieri e azioni. Successivamente Teofila e Luca, spiegano che la violenza maschile raramente originata da patologie psichiatriche, è il risultato della cultura patriarcale. La cultura produce i suoi effetti dalla prima infanzia, ed è in questa fase che dobbiamo cominciare a eliminare gli stereotipi di genere.Il film comincia eliminando gli stereotipi di genere, si chiude ribadendo l’importanza di questa azione.


Liberi Tutti! (Italia, 2022, 12 minuti)

Regia di Matteo Moschetti

I.C. Martiri di S.Anna, Stazzema (LU)


In occasione della ricorrenza del 25 aprile 2022 è dovuto il richiamo alla strage nazifascista, avvenuta a Sant'Anna di Stazzema il 12 agosto 1944 e la seguente liberazione avvenuta il 25 aprile 1945. Il video prende avvio in uno scenario a dir poco mozzafiato: tra le gole delle Alpi Apuane meridionali, alle pendici del monte Pania (dove si trova la nostra scuola), una bambina fugge ai bombardamenti che la circondano, disperata, in lacrime, stringendo in mano la bandiera dell'Ucraina. Rifugiatasi in una trincea utilizzata dai partigiani durante la seconda guerra mondiale. Rifugiatasi nella trincea la bimba viene soccorsa da alcuni giovani italiani, i quali, udito il pianto la accompagnano sulle note dell'Inno di Mameli all'uscita della trincea sventolando all'unisono le bandiere dell'Ucraina al grido di "LIBERI TUTTI!"



Stige 2022: ai confini dell'Umanità (Francia, 2022, 2 minuti)

Regia di Maria Grazia Coccia

Liceo internazionale di Saint-Germain-en-Laye, Saint-Germain-en-Laye, Francia

Prendendo ispirazione dal dipinto di Eugéne Delacroix "La barca di Dante" che si trova al Louvre, visitato con la classe in occasione del bicentenario dell'opera, si rappresenta un militare che si trova all'inferno insieme alle anime degli iracondi. L'anima presente nel quadro è Filippo Argenti che, attualizzato ai giorni nostri, esprime la personalità di un profugo in fuga dalla guerra. Il militare si pente delle azioni violente compiute contro gli uomini e la civiltà.



Costituzione, solidarietà e didattica inclusiva (Italia, 2022, 2 minuti)

Regia di Luisa Castaldo

Istituto Superiore Bruno Munari, Acerra (NA)


Il Principio di solidarietà sancito nell'art. 2 della nostra Carta Costituzionale si declina nella scuola della didattica inclusiva.


308 visualizzazioni0 commenti